Premio Internazionale Giuseppe Puglisi

Il 6 dicembre (ore 21 al Teatro Politeama di Palermo), insieme ad altre cinque persone, con grande gioia riceverò il premio internazionale Giuseppe Puglisi.

Per ricordare quest’uomo che ha segnato la mia vita indelebilmente, vi rimando a qualche articolo scritto in passato.

Padri, padroni, padrini

Quei tre, ricordi in prosa

In attesa della pioggia

 

***

Ne approfitto per pubblicare una bella foto di scena del film di Bianca come il latte, rossa come il sangue che uscirà nelle sale il 4 aprile. Potete vedere il Sognatore sulla sinistra (Luca Argentero) e sulla destra Leo (Filippo Scicchitano) con Nico (Romolo Guerreri) e Silvia (Aurora Ruffino). Se questo piccolo sogno è diventato prima un libro e poi un film è anche grazie a padre Giuseppe Puglisi, Sognatore come pochi.

4 dicembre 2012 | 8

8 risposte a “Premio Internazionale Giuseppe Puglisi”

  1. GabrielleB. ha detto:

    Non vedo l’ora, non sto più nella pelle!
    A Giovedì sera, Prof! *-*

  2. Clara Schilirò ha detto:

    Come vorrei essere a Palermo, a ricevere la gioia che uscirà dai tuoi occhi…anche un mio amico di Pisa Alfonso De Pietro è uno dei 4 vincitori del PREMIO “Musica contro le mafie” dato a Bari il 30 nove per la suo CD pubblicato in colaborazione con Libera.Sono felice di tanta Bellezza! Grazie Alessandro per il tuo impegno sociale e civile e per la tua generosa capacità di “toccare” le coscienze e di agitare l’anima di poesia ed emozione e per la cura che metti nel tuo lavoro e l’attenzione sui giovani adolescenti. Quando si hanno figli di questa età, noi genitori dovremmo diventare invisibili, affiancare i figli facendogli percepire la nostra presenza in modo discreto, lasciandoli liberi di sbagliare, di fare la loro strada, di cadere…e intervenire solo quando sono loro a chiedertelo,o solo se vedi che stanno per precipitare… in modo irreversibile! E’ così difficile curare con lo sguardo, alla giusta distanza la loro crescita. Siccome però ho una certa età e questa è l’età della ragione, ho scelto di vivere la vita con maggiore leggerezza e consapevolezza…dunque vivo, rido, cammino, ballo, cado e mi rialzo, sbaglio, mi ferisco e ferisco….ma sono felice di provare, di tentare,canto, suono,scrivo, partecipo, condivido… e spero sempre di aver comunicato ai miei figli i mezzi per affrontare la vita con ragionevolezza, con intuito,con fantasia ed entusiasmo, con i valori e gli ideali di Giustizia,Verità, Bellezza che ho scelto di perseguire ….E.. speriamo che me la cavo!! La speranza ci apre la strada…Un abbraccio a te e a tutti i tuoi lettori piccoli e grandi e…soprattutto agli adolescenti!! Clara Schilirò

  3. Marisa ha detto:

    Complimenti, davvero!
    Non vedo l’ora che esca il film. Il libro mi è piaciuto molto (onestamente, molto di più rispetto a “Cose che nessuno sa”, che ho letto per primo) e spero che il film sia all’altezza. Del resto se tu stesso hai curato la sceneggiatura, non deluderà.

    Un caro saluto.

  4. Kalypso ha detto:

    Palermo e i suoi cittadini sono fieri di te.
    Sei un bravo testimone della Bellezza e della Verità.
    E quando riceverai il premio,
    gioirò da lontano.
    Un abbraccio

  5. Valentina ha detto:

    Ciao Alessandro!
    Tanti complimenti per il premio! Andrò sicuramente a guardare il film, Bianca come il latte e rossa come il sangue è una storia che merita di essere letta e amata sia attraverso la lettura che con questa messa cinematografica che davvero non vedo l’ora di vedere!
    Un abbraccio a te, oltre ad un enorme ringraziamento per il modo in cui questo romanzo è riuscito ad incantarmi! Valentina

  6. Andrea ha detto:

    Lieto di apprendere questa notizia!
    In bocca al lupo!
    W don Pino!

  7. Ilaria ha detto:

    Non vedo l’ora che arrivi il 4 aprile!!!
    Credo proprio che amerò il film quanto ho amato il libro,- che mi sono divorata in due settimane- se non di più…perchè forse vedendo le scene con gli occhi e non solo immaginandole tutto appare più reale

  8. Silvia O. ha detto:

    Congratulazioni!!!
    Meriti pienamente questo premio!
    Grazie a te, e a tutti i sognatori come te, che, sognando e non facendosi fermare da difficoltà o paure, costruiscono opere meravigliose! Grazie per la tua testimonianza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − tredici =