4 settembre 2011

Personaggi a colori

Cari lettori del blog, rientrati dalle vacanze sentiamo tutti quell’attrito faticoso della ripresa. Le cose sembrano non rispondere ai nostri desideri. Non che abitualmente lo facciano, ma al ritorno dalle vacanze ancora meno. Al momento riesco a scrivere poco sul blog: sono alle prese col nuovo romanzo, con la sceneggiatura del film e con l’inizio dell’anno scolastico. Alcuni lettori e lettrici mi hanno donato dei disegni lungo questa estate: creazioni nate dal romanzo. In più un video scovato su youtube da un’amica. Mi fa piacere condividerli con voi.

Vi auguro un buon inizio! E non vi preoccupate se non avete voglia, i sogni per diventare progetti hanno sempre bisogno di resistenza.

Beatrice (Mimiko)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Sognatore (Ambra)

 

Silvia (Debora)

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tBksvjakKNI&feature=youtu.be[/youtube]

17 responses to “Personaggi a colori”

  1. Chiara ha detto:

    Buon rientro Alessandro e un grosso in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti, aspetto con ansia il nuovo romanzo. Chiara

  2. Marta ha detto:

    “E non vi preoccupate se non avete voglia, i sogni per diventare progetti hanno sempre bisogno di resistenza.”

    Terrò bene a mente questa frase.
    Proprio domani mi aspetta il ritorno a scuola per i corsi di recupero e, devo ammetterlo, la preoccupazione è dietro l’angolo, pronta a rapirmi nei momenti meno sicuri.
    Avevo bisogno di queste parole, delle tue. Perchè essere rassicurati da chi ha più esperienza aiuta a sentirsi meno spaesati.
    Buon inizio Alessandro!

  3. Simona ha detto:

    i sogni per diventare progetti hanno sempre bisogno di resistenza.”

    I sogni di tutti, di chi ha quindici anni e di chi ne ha quaranta, perchè non si smette mai di sognare e di progettare…solo che spesso i progetti impiegano anni a prendere forma, per paura di non essere in grado di realizzarli per esempio…tuttavia restiamo ancorati al sogno e rimandiamo al giorno dopo e a quello dopo ancora, pregando di essere abbastanza coraggiosi e sperando.
    Sperando sempre.

  4. simona ha detto:

    Bello il video!
    Auguri Alessandro e complimenti per il tuo lavoro…ti meriti di avere successo!

  5. ElyB ha detto:

    “E non vi preoccupate se non ne avete voglia,i sogni per diventare progetti hanno sempre bisogno di resistenza”.
    Anch’io mi terrò bene a mente questa frase, ho ricominciato a lavorare da un po’ ed i primi giorni la “non voglia” si fa sentire parecchio… I disegni ed il video sono molto belli, è bellissimo vedere come il tuo romanzo sia stato fonte di ispirazione di tante forma d’arte diverse!

  6. Francesca ha detto:

    Ciao Alessandro,anch’io in questo sono piu pigra a scrivere perche il caldo influisce e sono poco concetrata,belli i disegni.quando dovrebbe uscire il film nelle sale cinematografiche italiane?e il libro a che tipo di storia stai lavorando?sono curiosa avendo gia letto il tuo precedente libro bianca come il latte rossa come il sangue letto in febbraio di quest anno,mi e piaciuto tanto.

  7. Francesca ha detto:

    Ps: sono iscritta da tanti mesi alla newsletter del tuo blog perche mi piace quello che tu scrivi. Buon inizio anche a te.

  8. francesca alvino ha detto:

    è grandioso prof.! ho risparmiato dei soldi per il suo prossimo libro così potrò comprarmelo appena uscirà. sono contenta che lei continui a scrivere per noi ragazzi ! prof. lo so che in questo periodo è molto preso dai suoi impegni ma se lei avesse anche solo 3 minuti nell’ora più tarda della notte mi piacerebbe parlarle di un progetto; io non vorrei sottrarle parte del suo tempo perchè mi rendo conto che i suoi impegni sono più importanti tuttavia mi farebbe molto piacere se lei ed io potessimo organizzare un incontro nella mia scuola ( G.B VICO NAPOLI) sono consapevole che la distanza è notevole e non pretendo di dover organizare ciò adesso pertanto quando le sarà possibile e se vorrà farlo risponda a questa e- mail le auguro un grande in bocca al lupo per tutti i suoi sogni! ci conto su di lei prof!

  9. Francesca B. ha detto:

    “…rientrati dalle vacanze sentiamo tutti quell’attrito faticoso della ripresa. Le cose sembrano non rispondere ai nostri desideri….. E non vi preoccupate se non avete voglia, i sogni per diventare progetti hanno sempre bisogno di resistenza.”

    Semplicemte grazie!

  10. Antonella ha detto:

    Caro Alessandro,grazie per i tuoi continui incoraggiamenti a seguire i nostri sogni,noi ventenni ne abbiamo bisogno!In più voglio raccontarti un aneddoto che ti farà piacere:settimana scorsa,io calabrese,ho preso il treno per Catania,per andare all’università.Nel tragitto ho fatto amicizia con dei ragazzi palermitani,essendo stata a Palermo parlavamo di tutte le bellezze della città e poi io ho detto:Avete un grande scrittore voi.Loro prontamente rispondono:ALESSANDRO D’AVENIA!Auguratemi in bocca al lupo,e in bocca al lupo a voi!=D

  11. Federica ha detto:

    Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi! P.Valery
    Grazie per il tuo voler condividere ciò che ti accade,sappi che per tanti è un vero aiuto!

  12. Eleonora da Conegliano ha detto:

    Secondo me,la poca voglia subentra quando ci rendiamo conto che stiamo realizzando qualcosa non corrispondente alle nostre aspettative: molto spesso ci arrendiamo al primo ostacolo perché le cose non vanno per il verso giusto e perdiamo la fiducia in noi stessi. Sorge spontaneo il desiderio che tutto si realizzi quando vogliamo noi e nel modo in cui lo richiediamo. Invece non è così semplice ma serve costanza per realizzare un sogno!

    Caro prof, non vedo l’ora di leggere il suo prossimo libro!

  13. Letizia Babbo ha detto:

    “La mente non ha bisogno, come un vaso, di essere riempita, ma piuttosto, come legna, di una scintilla che l’accenda e vi infonda l’impulso della ricerca e un amore ardente per la verità.”

    Carissimo, sto leggendo avidamente il suo libro e mi sono immediatamente tornate in mente queste parole di Plutarco. Credo che vi unisca al di là del tempo un sentimento di vero amore per i giovani.

  14. Anna ha detto:

    Grazie per il libro che hai scritto e per i tuoi personaggi, a turno nella vita sono stata quasi ciascuno di essi.
    E’ un libro sull’amore, oltre che sui sogni, e i ragazzi di oggi hanno bisogno che gli si spieghi che cos’è l’amore, che purtroppo confondono con il sesso troppo spesso.

  15. carla ha detto:

    AL LICEO HO AVUTO PROPRIO QUEI PROFF Lì… MI SI E’ APERTO IL CUORE QUANDO HO LETTO PER CASO LE TUE RIGHE… GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE ALL’INFINITO PERCHE’ A VOLTE LE PAROLE SONO INUTILI MA ALTRE APRONO ORIZZONTI

Rispondi a Eleonora da Conegliano Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *