19 giugno 2009

Prof in fuga

Il prof ha bisogno di staccare qualche giorno e rifugiarsi, in buona compagnia, su un’isola sperduta del Mediterraneo…

Ci si rivede il 25 giugno.

Più belli e abbronzati…

4 responses to “Prof in fuga”

  1. Anonymous ha detto:

    Per "buona compagnia" ti riferisci ai libri?
    buone vacanze!

  2. 1+1=5!! ha detto:

    Devo ammettere di provare un po' di invidia… ma solo un pochino, perché sono reduce or ora da un tramonto mozzafiato che mi ha visto 'prof in fuga' pur nella mia città e in piena fase corsi di recupero: uno di quei tramonti a cui, anche ad essere poeti, nessuna parola riuscirebbe a rendere giustizia… uno di quei tramonti per cui ti ritrovi a ringraziare Dio anche per il fatto di poterLo in qualche modo ringraziare (mai abbastanza!), che sembra un gioco di parole e invece è qualcosa per cui provo stupore ogni volta che la realizzo… uno di quei tramonti che ti riempiono il cuore… uno di quei tramonti per cui 'sono pronta ad affrontare altre dieci ore di scuola!'…
    1sorriso!
    prof.A

  3. Prof 2.0 ha detto:

    Anonimo: ero con fratelli e sorelle, la compagnia migliore!

    1+1=5: se hai modo ascolta Qualcosa che non c'è di Elisa.

  4. 1+1=5!! ha detto:

    Appena ri-ascoltata sul tuo blog… è tra le mie 'shit city songs' preferite.
    1sorriso!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *