8 novembre 2010

45 anni di danza

45 anni fa i miei genitori si sposavano. Il sorriso è rimasto lo stesso, anzi è ancora più pieno.

Hanno affrontato la superficie spesso insidiosa della vita come una danza, fatta di fiducia e di infaticabile allenamento.

Mi hanno insegnato che “per sempre” è sinonimo di “ogni 24 ore”.

A noi sei figli, spettatori fortunati di questo spettacolo, non resta che applaudire e ringraziare per tanta bellezza.

16 responses to “45 anni di danza”

  1. claudia78 ha detto:

    Complimenti ai tuoi genitori..!
    e così abbiamo anche visto a chi somigli tu…un pò tuo padre (mi sembra). Ma vedi, la somiglianza fisica non è poi così importante..
    la cosa importante è che tu e i tuoi numerosi fratelli abbiate recepito i valori che i tuoi genitori hanno mostrato col loro esempio. Queste sono le somiglianze che contano..e ogni figlio elabora a modo suo gli insegnamenti dei genitori. L’importante è che li assuma dentro di sé e li viva secondo la propria specifica personalità
    Un augurio e un saluto
    ciao!

  2. Rossana ha detto:

    Grazie per il vostro “SI” che aiuta il mondo!

  3. Rossana ha detto:

    …e grazie a te che ce li fai scoprire.

  4. Giuseppe ha detto:

    Grazie, riesci sempre a darmi una scossa al cuore, Papà

  5. Raffaella ha detto:

    E mi viene sempre in mente “La bottega dell’orefice”. Anche io ho 5 figli e spero che, tra 25 anni, se ci saremo ancora, possano pensare di noi quello che lei pensa dei suoi genitori!
    Anche noi, spesso inciampando in traslochi, cambiamenti di città e lavoro, anziani da assistere e nipotini da sostenere, mentre i nostri 5 ragazzi crescono spettatori della danza della vita, abbiamo sperato di poterci sedere un giorno “sotto il tiglio la nella landa …” come dice Branduardi

  6. monica ha detto:

    “Se ci sono molti santi che non amano danzare,
    ce ne sono molti altri che hanno avuto bisogno di danzare
    tanto erano felici di vivere” ! (Madelaine Delbrel, “Il ballo dell’obbedienza”, 1949)

  7. Claudia ha detto:

    Tanti tanti auguri!

  8. Paola ha detto:

    speriamo di riuscire a danzare allo stesso modo anche noi 🙂

  9. dafne ha detto:

    con qst post 6 riuscito a commuovere anke a me..i tuoi genitori sono troppo bellini e al tempo d oggi è molto difficile trovare persone come loro..e anke come te ke riesci ad apprezzarli e a volergli così bene..siete una bellissima famiglia =)

  10. Chiara ha detto:

    Grazie a voi, genitori che giorno per giorno custodite in voi stessi – e dunque nei vostri figli – un profondo amore per la vita.

  11. Maria Teresa ha detto:

    Auguri di cuore! Anche i miei genitori hanno festeggiato lo scorso 25 settembre i loro 45 anni di matrimonio! Le tue parole ed il richiamo della danza come similitudine della vita a due in un equilibrio precario che necessita di allenamento, fiducia e costanza, mi hanno permesso di riflettere sull’esperienza che anch’io vivo con Carlo, mio marito dal 22 maggio del 1993. Fa bene al cuore leggere ed ascoltare parole così delicate, profonde e piene di speranza, perché spesso la vita frenetica di chi come me ha una famiglia da seguire e in cui crescere, fatta anche di lavoro, impegni, corse e figli che, sbocciando in questo nostro mondo difficile, sono più che mai da guidare sul giusto sentiero (14 e 12 anni…mi capisci, isn’t it?), ci travolge e ci impedisce di realizzare quanta poesia ci sia nel guidarci a vicenda, nel sorregerci quando cadiamo, nell’esserci quando ci sentiamo persi nel mondo… per tale opportunità ti ringrazio infinitamente. E grazie al tuo meraviglioso romanzo, ho trovato modo di dare voce al bisogno di poesia nella mia sterile realtà di numeri e budget da raggiungere (chissà dove lavoro?!?). Entrare nel tuo blog quotidianamente rappresenta per me un’oasi di pace, dove il cuore riposa e la mente finalmente apprende ciò di cui un’ “animula vagula, blandula” necessita per volare alto: chiudo le mie giornate con un pieno di verità, che mi depura dalla recita quotidiana che richiede un lavoro improntato sulla relazione con un pubblico non propriamente visto dal lato umano (no che non lavoro in un ospedale!!!).
    Abito a Magnago, il paese del prof.Stefano Crespi, e vorrei tanto partecipare all’incontro del 20 novembre al vicino cinema Lux di Busto Arsizio/Sacconago per farti sentire attraverso il mio applauso quanto io ti stimo, ma mi hanno detto che il locale é da tempo ormai esaurito. Che successone! Spero di avere in futuro un’altra chance!
    Come procede la lavorazione del film tratto dal tuo libro? Non so se avrò il coraggio di vederlo, perché temo che violi le immagini, le emozioni, l’amosfera e la delicatezza che mi hanno trasmesso le tue parole.
    Rinnovo i miei auguri per l’anniversario dei tuoi genitori ed auguro a te di perseverare nel compito che hai accolto di cercare la bellezza e la verità nella realta di ogni giorno, negli occhi di chi ci sta di fronte, nella sete di infinito dei ragazzi.
    ciao!!!

  12. Euridice ha detto:

    Mi scalda il cuore sapere che ancora qualcuno conosce la danza dell’amore e ci sono dei figli che vengono cullati in questo fantastico mare … un abbraccio e una giravolta di gioia

  13. gabriella seghetto ha detto:

    Davvero auguri! E’ proprio bello avere davanti testimoni così, che è possibile quest’unità nel tempo.
    Approfitto per chiederti direttamente (o chi devo contattare) se potrà essere possibile fare una presentazione del tuo libro con te nella piccola biblioteca che seguo come Consigliere Comunale a Narzole (piccolo paese in provincia di Cumeo) perchè ho a cuore la situazione di molti giovani, alcuni con un grande cuore, altri un pò smarriti ma secondo me desiderosi di fare un incontro che possa testimonariare per cosa vale la pena vivere. Ciao Gab

  14. LAURA ha detto:

    AUGURI! ANCHE IO HO AVUTO IN DONO DEI GENITORI FANTASTICI, SERENI, INNAMORATI, SOLIDI, SOLIDALI, VERI INSOMMA E ANCHE SE MIO PADRE E’ ORMAI MANCATO GIA’ DA 15 ANNI , LA SUA IMPRONTA E PRESENZA CON QUELLA ANCORA CONCRETA DI MIA MAMMA CI SEGUE PASSO PASSO PERFINO CON I MIEI FIGLI, LORO NIPOTI ,CHE NON LI HANNO PRATICAMENTE MAI VISTI INSIEME! SPERO CHE I MIEI FIGLI POSSANO GODERE DELLA STESSA GRAZIA CHE HO RICEVUTO IO QUANDO SAREMO PIù VECCHI!!! ALESSANDRO, COMPLIMENTI ANCHE A TE PER COME TESTIMONI L’ESPERIENZA DELL’AMORE FAMIGLIARE VERO E CONCRETO, CI SIAMO CONOSCIUTI A BERGAMO ,ERO A SENTIRTI CON MIO MARITO, TI RINGRAZIAMO ANCHE PER IL CORAGGIO E LA CHIAREZZA DELLA TUA TESTIMONIANZA! LAURA

  15. diletta ha detto:

    auguri di cuore a loro, e a tutte le coppie che non hanno reso il matrimonio solo una banale questione di “abitudine”, ma un sentimento sincero che si rinnova ogni giorno e ogni giorno si riscopre unico e speciale! Complimenti!

  16. Federica ha detto:

    E’ bellissimo che ci siano matrimoni così, ma forse è ancora più bello avere anche dei figli che… si godono lo spettacolo! …Dio li benedisse, e disse loro: “Siate fecondi e moltiplicatevi…” Gn 1,28 Grazie a voi tutti per la Buona Notizia!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *