2 settembre 2012

Cose che nessuna sa all’estero

Margherita comincia a viaggiare per il mondo: è già in giro In Olanda e Bulgaria, presto andrà in Spagna, Germania, Brasile…

Ricevere lettere di lettori da questi paesi è una grande gioia per uno scrittore e la conferma che il cuore, a latitudini e longitudini diverse, batte allo stesso modo.

Edizione bulgara

Questa copertina è sempre di mia sorella, come quella italiana.

 

 

Edizione olandese

 

 

17 responses to “Cose che nessuna sa all’estero”

  1. Sheila ha detto:

    Trovo bellissima la copertina dell’edizione bulgara. Molto graziosa ed elegante. Ci invita a sognare, a prenderci del tempo per contemplare, ascoltare e amare il mare e il cielo, perle preziosissime che ci sono state donate. Un caro saluto!

  2. angela ha detto:

    Bello il linguaggio universale, bello l’orgoglio fraterno, bello e buono tutto ciò che unisce gli altri.
    Ho visitato il sito di Marta, tutti artisti in casa eh?
    I miei figli attendono con ansia i vostri prossimi lavori. Angela

  3. LLaura ha detto:

    Salve prof 2.0, non è il mio prof ma lo trovo carino come nome! Volevo chiederle se uscirà il film anche di cose che nessuno sa…
    Se lo sa potrebbe rispondere? (Anche se propbabilmente è una delle cose che nessuno sa ahah)
    Grazie in anticipo 😉

  4. raffaele ha detto:

    Sono il padre di una tredicenne che ha letto “Bianca come…..” e ” Cose che nessuno sa” e li ha trovati “interessanti”, “belli” e “coinvolgenti”. Visto che a questa età è sempre difficile strappare un commento in più ho preso lo spunto per leggerli anch’io, trovandoli decisamenti appropriati per un approccio all’odelescenza perchè senza maschere per conforndere loro le idee sui sentimenti, sulla realtà e quindi sono diventati spunto per un bel confronto con lei anche se giustamente io rimango sempre il papà….old fashion, dinosauro, e altri termini che non mi ricordo. Quindi Prof 2.0 grazie e continui così perchè fra 5 anni ho un’altra figlia che arriverà all’adolescenza e io avrò 45 anni, un vero matulesemme….

  5. Camilla ha detto:

    Dopo aver letto Bianca come il latte rossa come il sangue, non avrei mai creduto di poter rimanere così piacevolmente stupita di ritrovare lo stesso coinvolgimento emotivo provato leggendo il suo libro di debutto. Ogni pagina è un’emozione, ogni frase è una preziosa riflessione, ogni parola suggerisce una profonda sensibilità. Un libro che ‘leviga l’anima come fa il mare con la spiaggia di notte’, un libro che mi ha cambiata.
    Porto con me la speranza di poter presto sentire parlare di un suo nuovo libro. Camilla

  6. alessia ha detto:

    Salve Prof! sono alessia e ho 16 anni. Mi hanno assegnato “Cose che nessuno sa per le vacanze estive”. La ringrazio molto per questo libro, mi ha aiutato a comprendere un pò meglio cose che mi sfuggono di me stessa e capire che la vita è bella, che l’amore esiste per tutti!
    Alessia

  7. giorgio ha detto:

    Non credo che tu sia nel mezzo del cammin di nostra vita.
    La realtà é fatta di giovani con occhi marroni, di ragazze o troppo grasse o troppo magre, di padri e madri che non sanno che dire ai loro figli.
    Se fossi nel mezzo del cammin giá cominceresti a vedere con altri occhi ciò che ti circonda.
    Complimenti comunque per entrambi i libri, molto belli, profondi, coinvogenti, ma lontani dalla realtà del vivere quotidiano.
    Grazie comunque per le piacevoli ore trascorse con i tuoi libri

  8. Ungridomuto ha detto:

    Ci tenevo a dire che “Bianca come il latte rossa come il sangue” e “Cose che nessuno sa” sono i miei libri preferiti.. Ne scriverà un terzo? 🙂

  9. arianna ha detto:

    uscirà anche il film? stupendo!!!!

  10. marta ha detto:

    caro prof, la volevo ringraziare di cuore per quello che è riuscito a trasmettermi , facendo capire quali sono le cose davvero importanti nella vita.
    sono davvero due libri bellissimi e diciamo che in qualche modo tutti e due mi rispecchiano molto , ancora grazie

  11. Pepita Jimenez ha detto:

    Qualche giorno fa, amici mi hanno chiesto un consiglio per un regalo alla loro nipote di nome Margherita che ha circa 14 anni. Erano molto indecisi… Forse volevano comprare un capo di abbigliamento. Io ho esordito subito dicendo : ” Perché non le regalate il libro ‘Cose che nessuno sa’ di Alessandro D’Avenia? “.
    Loro ci hanno pensato e dopo qualche giorno, mi hanno chiamata dicendo :” Grazie mille per il prezioso consiglio. Siamo sicuri che le piacerà molto”.
    Quando mi hanno detto questo mi sentivo scoppiare il cuore dalla gioia.
    Sono proprio contenta.
    I suoi libri sono fantastici e chi mi chiede qualche consiglio sono contenta di aiutare suggerendo i suoi libri.
    W “Cose che nessuno sa ” e ovviamente anche le altre sue quattro figlie 😍😍😍💖💖💖

  12. Pepita Jimenez ha detto:

    A proposito : sono belle le copertine dei suoi libri. Anche questa che vedo sopra… Fantastica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *