18 maggio 2013

Col talento non (sempre) si mangia, ma si vive

Ed eccoci alla terza puntata del percorso intrapreso nella complessa ed entusiasmante selva del talento. (Qui trovate la seconda e la prima).    Non dobbiamo correre il rischio di confondere […]

27 aprile 2013

Com’è ‘sta storia del talento?

Nel post del 18 aprile ho affrontato il tema del talento attraverso l’immagine del giardino da custodire e coltivare e la necessaria preparazione per farlo, alla luce delle storie della torre […]

25 aprile 2013

Ribellarsi è giusto o sbagliato?

Così mi hanno chiesto alcuni ragazzi durante una trasmissione Rai a cui ho partecipato. Vi propongo il link dell’intervista su ribellione, perdono, scuola, scrittura, insegnamento, scelta, talenti, fallimenti… A un […]

18 aprile 2013

Pranzi di futuro con gli studenti

In queste ultime settimane ho organizzato i “pranzi di futuro”. Per due giorni alla settimana le lezioni terminano alle 14, così mi fermo a pranzare al bar della scuola e […]

19 giugno 2012

Maturità: un’anima antisismica

«Il silenzio della terra pareva fondersi con quello del cielo, il mistero terrestre si congiungeva con quello stellare… Aljoša stava in piedi e guardava, e a un tratto, come falciato, […]

7 maggio 2012

Il talento è nascosto in una buca di due metri

Cristopher Paolini, autore di libri dai titoli che a volte sono veri e propri sciogli-lingua, è stato oggi nella mia scuola e in un incontro di circa un’ora ha risposto […]

6 dicembre 2011

Capirsi con il cuore

La Stampa, 4 dicembre 2011 Tu come hai fatto a capire che quella è la strada per te, il modo in cui giocarti la tua intera vita?». Così mi ha […]

21 novembre 2011

Il demone dentro

Vanity Fair, 23.11.2011 – clicca sull’immagine per ingrandire

14 ottobre 2011

L’uomo che visse tre volte

“Ricordarsi che si muore presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per prendere le grandi scelte della vita. Siete già nudi. Non c’è ragione per non […]

6 luglio 2011

Cosa ho capito grazie a Harry

Non me ne vogliate, ma non ho paura di affermare che il mago della Rowling è per noi insegnanti una benedizione: non è un giudizio, ma un dato di fatto. […]