Overture

Questo video d’apertura resta sempre in cima, perché tutte le volte che ne hai bisogno puoi guardarlo. Ma non fermarti qui: il resto cerco di aggiornarlo periodicamente.

Viviamo in un tempo in cui raccontare qualcosa di positivo desta sospetto. Credo che dovremmo abbassare le nostre difese e cercare ciò che in mezzo all’inferno non è inferno, farlo durare e dargli spazio, come dice il Marco Polo creato da uno scrittore a me caro. Questo però richiede coraggio, perché accogliere qualcosa di bello, vero, buono, cioè riconoscerlo come bello, vero, buono, significa mettersi in gioco personalmente per difendere e ampliare quel bello, vero, buono. Il cinismo è scorciatoia che ripara dal coinvolgimento personale e dal conseguente impegno, e a volte sembra un rifugio comodo, ma alla lunga inaridisce. Invece non nascondersi l’inferno e far crescere qualcosa di bello, lì in mezzo, è molto più appassionante. Per me questo si fa vita di tutti giorni in due modi: come insegnante, ascoltando e ampliando persone, e come scrittore, ascoltando e ampliando personaggi. Faticoso, ma entusiasmante.

La data del post? Il giorno in cui ho visto la luce per la prima volta. Per questo non sono cinico: perché mi è piaciuto, anche se ci ho pianto sopra.

2 maggio 1977 | 24

Che libro ti regalo a Natale?

Il bellissimo inserto di Tuttolibri della Stampa del 17 dicembre è tutto dedicato a consigli di libri da regalare e regalarsi. Ecco la mia parte. *** Con i miei studenti […]

17 dicembre 2016 | 3

L’arte di essere fragili – il cortometraggio

Ed ecco a voi il cortometraggio ispirato all’Arte di essere fragili. Volevo che il cuore del libro fosse tradotto anche in immagini cinematografiche: potenti, vere, bellissime. Così è. Ringrazio tutti […]

13 dicembre 2016 | 12

Con Omero, Vermeer e Bob Dylan è dolce naufragare nella bellezza

Il gigantesco viaggio nella creatività umana di Giuseppe Montesano e del suo “Lettori selvaggi”, dai misteriosi artisti della preistoria a Beethoven e Jacovitti. Questa non è un’antologia ma la festa […]

11 dicembre 2016 | 1

50 motivi per amare Leopardi (II parte) e un video della prima teatrale

In “L’arte di essere fragili” (Mondadori) Alessandro D’Avenia racconta del suo incontro con Giacomo Leopardi e della scoperta di un ragazzo e poi di un uomo completamente diverso dallo sfortunato […]

22 novembre 2016 | 7

50 motivi per amare Leopardi e un’anteprima del racconto teatrale

In “L’arte di essere fragili” (Mondadori) Alessandro D’Avenia racconta del suo incontro con Giacomo Leopardi e della scoperta di un ragazzo e poi di un uomo completamente diverso dallo sfortunato […]

15 novembre 2016 | 2

Questo libro è un mistero. E non lo è.

L’arte di essere fragili ha raggiunto il primo posto assoluto nelle classifiche ad una settimana dall’uscita. Lo devo a voi e qui provo a spiegarmi il perché. *** Questo libro […]

13 novembre 2016 | 6

Il terremoto secondo Leopardi

“A chi piace o a chi giova cotesta vita infelicissima dell’universo, conservata con danno e con morte di tutte le cose che lo compongono?”. Così domanda alla Natura l’indomito Islandese […]

4 novembre 2016 | 4

L’arte di essere fragili – Sorpresa n.2 – Anteprima

Un estratto dall’ introduzione del libro in uscita il 31 ottobre 2016 Esiste un metodo per la felicità duratura, uno stare al mondo che dia il più ampio consenso possibile […]

29 ottobre 2016 | 24

L’arte di essere fragili – Sorpresa n.1 – dediche

A dieci giorni all’uscita del nuovo libro “L’arte di essere fragili” (31 ottobre) comincio il conto alla rovescia con la prima delle sorprese che ho pensato per voi. In questi […]

21 ottobre 2016 | 21

9 ragioni per amare il greco

  Ogni lingua esprime una irripetibile idea di mondo, più strana è l’idea più interessante è la lingua. É questa la sfida dell’appassionante libro di Andrea Marcolongo sui misteri del […]

15 ottobre 2016 | 2