Prof 2.0

Il blog di Alessandro D'Avenia

Overture

11

Questo video d’apertura resta sempre in cima, perché tutte le volte che ne hai bisogno puoi guardarlo. Ma non fermarti qui: il resto cerco di aggiornarlo periodicamente.

Viviamo in un tempo in cui raccontare qualcosa di positivo desta sospetto. Credo che dovremmo abbassare le nostre difese e cercare ciò che in mezzo all’inferno non è inferno, farlo durare e dargli spazio, come dice il Marco Polo creato da uno scrittore a me caro. Questo però richiede coraggio, perché accogliere qualcosa di bello, vero, buono, cioè riconoscerlo come bello, vero, buono, significa mettersi in gioco personalmente per difendere e ampliare quel bello, vero, buono. Il cinismo è scorciatoia che ripara dal coinvolgimento personale e dal conseguente impegno, e a volte sembra un rifugio comodo, ma alla lunga inaridisce. Invece non nascondersi l’inferno e far crescere qualcosa di bello, lì in mezzo, è molto più appassionante. Per me questo si fa vita di tutti giorni in due modi: come insegnante, ascoltando e ampliando persone, e come scrittore, ascoltando e ampliando personaggi. Faticoso, ma entusiasmante.

La data del post? Il giorno in cui ho visto la luce per la prima volta. Per questo non sono cinico: perché mi è piaciuto, anche se ci ho pianto sopra.

Due libri

0

Segnalo due libri. Il primo sul metodo di studio, vera carenza didattica in una scuola che si è riempita di “educazioni a” qualcosa, replicando il modello della macchina che viene riempita di file, dimenticando il modo adeguato e autonomo di conoscere qualcosa, valido per tutta la vita, proprio di un essere che vive e cresce. Per […]

Continua a leggere»

Zibaldino: il baco nella rosa, una lettera, George Gray, la Nera Signora

0

ph. particolare da Marta D’Avenia pagina FB …pensieri sparsi di un prof scrittore…  1. Vedo anche il volto seduttivo della parola e della poesia: la si può coltivare e far fiorire come una lusinga perversa, una catena di promesse dolci e fasulle, una terra artificiale di latte e di miele. Perciò dico che c’è un baco nella […]

Continua a leggere»

Zibaldino: Poesia, Di Caprio, Consumismo e don Abbondio

0

 …pensieri sparsi di un prof scrittore… La Scuola uccide la poesia? Diciamolo ai ragazzi che le poesie crescono nelle raccolte e non nelle antologie. Facciamoglieli vedere i nostri libri di poesie, letti, sottolineati, vissuti. Altrimenti poi non possiamo stupirci che pochissimi in questo Paese leggano libri di poesia (e li comprino anche). Oggi un ragazzo […]

Continua a leggere»

Consigli per i “presenti” natalizi

1

L’inserto TuttoLibri della Stampa ha chiesto ad alcuni scrittori consigli sui libri da regalare. Il numero, in edicola oggi con il giornale, è molto ricco e ben fatto. Ecco il mio modesto consiglio. *** L’italiano, lingua che nel Convivio Dante affiancava ai suoi genitori come materia prima per la forgiatura della sua identità, ha la […]

Continua a leggere»

La misericordia non è solo per credenti

12

In occasione dell’inizio del Giubileo della Misericordia ho scritto due articoli. Nel primo, mi sono chiesto se la misericordia riguardi anche i non credenti e come influisca in ambito educativo; nel secondo, ho cercato di approfondire quale sia lo specifico della misericordia per i credenti. *** Un filosofo contemporaneo ha visto in Prometeo l’archetipo della società di oggi, composta da […]

Continua a leggere»

Il Gioco del Mondo in quattro puntate (I-II-III-IV)

1

                            Vi racconto il Presepe in quattro puntate, pubblicate ogni domenica, trascritte qui dalla più alla meno recente. IV. Il fuoco dello zio Tra i personaggi del presepe della tradizione siciliana che ho raccontato in queste settimane, quello che mi affascina di […]

Continua a leggere»

Ad alta voce – video integrale

0

Ci vediamo a Bologna al Teatro Duse il 29 ottobre alle 11 – link all’iniziativa  

Continua a leggere»

La paura di dire “no”

5

“La colpa non è dei maestri, che coi pazzi devono fare i pazzi. Infatti se non dicessero ciò che piace ai ragazzi, resterebbero soli nelle scuole… E allora? Degni di rimprovero sono i genitori che non esigono per i loro figli una severa disciplina dalla quale possano trarre giovamento… essi devono abituare gradualmente i giovani […]

Continua a leggere»

Elettori prima che lettori – Ad alta voce

3

La verità sulla lettura degli adolescenti non è da cercare lontano, giace sul vostro comodino. Chiediamo alla scuola di renderli “lettori”, come se gli insegnanti avessero la capacità di far fiorire ciò che non è stato neanche seminato. Dobbiamo prima renderli “e-lettori”, capaci di scegliere, in modo che la lettura sia un incontro e non […]

Continua a leggere»

Il mio primo disastroso giorno di scuola

7

La memoria è il modo in cui il tempo degli orologi, sempre in movimento, si incontra con l’eternità fatta di istanti talmente densi di senso da essere fermi. Per questo il mio primo disastroso giorno di scuola di prima elementare è nella mia memoria un motore immobile. Avevo cinque anni, ero all’asilo, l’unico periodo scolastico […]

Continua a leggere»